In data 20.04.2013 è entrato in vigore il D.Lgs. n. 33/2013 con il quale vengono dettate nuove norme in merito agli obblighi inerenti la pubblicità sulla trasparenza.

Questo Decreto investe tutti i settori del Comune che sono chiamati costantemente ad aggiornare il sito.

Tra le novità principali si ricorda l’art. 3 secondo cui tutti i documenti, le informazioni ed i dati oggetto di pubblicazione obbligatoria, ai sensi della normativa vigente, sono pubblici e chiunque ha diritto di conoscerli, di fruirne gratuitamente e di utilizzarli. Vengono quindi superati gli artt. 24 e 25 della Legge 241/1990 secondo i quali, per il fruire di un atto della pubblica amministrazione, era necessario un interesse attuale e concreto.

Al riguardo si rammenta che i documenti, i dati e le informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria sono pubblicati in formato aperto (PDF non modificabile).

Correlato a ciò vi è l’accesso civico che prevede l’obbligo in capo alla pubblica amministrazione di rilasciare gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta documenti e informazioni inerenti l’attività della pubblica amministrazione. La richiesta va presentata al Responsabile della trasparenza il quale entro 30 giorni deve procedere alla pubblicazione nel sito del documento o del dato richiesto trasmettendolo contestualmente al richiedente o comunicandogli l’avvenuta pubblicazione.

Si rammenta altresì che tutto ciò che viene inserito sul sito istituzionale dovrà essere conforme ai documenti originali in possesso dell’Amministrazione.

L’obbligo della pubblicazione, dal 01.01.2013, prevede che gli atti dovranno rimanere sul sito per 5 anni consecutivi, a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo alla data di pubblicazione.

L’art. 9 della suddetta Legge introduce altresì l’obbligo delle pubbliche amministrazioni di creare un’apposita sezione denominata Amministrazione Trasparente al cui interno sono fruibili i dati, le informazioni e i documenti pubblicati ai sensi della normativa vigente.